2 giorni a Las Vegas tra finzione e realtà!

lunedì, dicembre 08, 2014 4 Comments A+ a-

Inizio con il dire che a me Las Vegas è piaciuta e anzi è un posto dove ci tornerei. I detrattori di questa città solitamente dicono che è un posto finto, costruito, senza storia etc..tutto probabilmente vero, ma credo che ogni tanto un pò di sano divertimento ci voglia e se vissuta nella maniera giusta Las Vegas può essere un vero e proprio parco divertimenti a cielo aperto.

La Strip - Las Vegas
Ho visitato Sin City (la città del peccato) – come viene chiamata dagli americani – a fine Luglio 2012 come tappa di un viaggio più lungo fatto negli Stati Uniti (per la precisione il mio viaggio di nozze!:-).  
A Las Vegas ci sono arrivata dalla Death Valley e la prima cosa che mi ha colpito e mi ha lasciato senza parole è proprio vedere spuntare la città dal nulla. Dopo chilometri e chilometri di solo deserto dietro ad una curva appare Lei, con tutti i suoi stravaganti hotel. Poi, appena si arriva con la macchina sulla Strip – la via più famosa di Las Vegas dove sorgono la maggior parte degli hotel – si viene catturati da tutte le luci, i colori, le costruzioni eccentriche che ti appaiono davanti agli occhi. Ricordo io e mio marito con le facce spiaccicate sui finestrini dell’auto (i vetri non si possono aprire se non si vuole morire di caldo!) ad osservare come bambini incantati questo Luna Park aperto 24 ore su 24.

Dato che era la nostra luna di miele avevamo prenotato quello che per me rimane l’hotel più bello a Las Vegas: The Venetian. Questo hotel riproduce in toto la nostra Venezia ed è forse uno dei posti più pacchiani che io abbia mai visto, ma le cose se si fanno le si devono fare bene, giusto no?!

The Venetian

La nostra suite
All’interno oltre a poter vedere una riproduzione del Canal Grande con tanto di gondole e gondoliere che canta “Oh sole mio” (alla fine basta interpretare lo stereotipo italiano no?!), si può cenare in piazza San Marco (con un bel cielo finto sul soffitto che cambia luminosità in base al momento della giornata), scattarsi una foto sul Ponte di Rialto ed incappare anche qui in comitive di giapponesi in gita per la città. E non scherzo abbiamo visto gruppi di giapponesi con tanto di guida con ombrello che andavano a visitare la riproduzione di Venezia!!!

I canali con le gondole
Piazza San Marco al Venetian

Le comitive di giapponesi
Durante l’estate in città fa davvero tanto caldo e stare all’aperto è praticamente impossibile, si possono quindi passare le giornate in piscina (tutti i grandi hotel ne hanno una), vagando tra un hotel e l’altro dove invece i gradi sono quasi polari a causa dell’uso smisurato dell’aria condizionata oppure andando a fare shopping in due outlet che ci sono appena fuori città.

Noi per non farci mancare nulla abbiamo fatto tutte e tre le cose! Una mattinata l’abbiamo passata in piscina nel nostro hotel, coccolati dai camerieri che passavano a portarti  salviettine rinfrescanti mentre prendevi il sole.

La piscina del Venetian

Un pomeriggio intero l’abbiamo dedicato allo shopping sfrenato presso il Las Vegas Premium Outlets South. Ricordatevi che se fate un viaggio negli Stati Uniti dovete sempre portarvi una valigia vuota, altrimenti come noi dovrete comprarne una, perchè se vi piacciono le marche di vestiti e scarpe americane potrete fare davvero degli ottimi affari!

Il tempo rimanente lo abbiamo dedicato ad esplorare la famosa Strip!

Questa via percorre da nord a sud Las Vegas ed è davvero lunga da vedere tutta (quasi 7 km). Le distanze tra gli hotel sono enormi in quanto gli hotel stessi sono giganteschi e sembrano non finire  mai. Noi in due giorni siamo riusciti a vedere bene solo quelli un pò più famosi come: The Caesar Palace, che si ispira alla Roma antica, il Luxor, che porta in vita il fascino dell’antico egitto, il Bellagio che riprende i paesaggi del lago di Como, il Paris con la sua replica della Tour Eiffel, il Mirage con il suo stile polinesiano e il Treasure Island.

Bellagio
Luxor

Paris
Un appuntamento secondo me imperdibile è poi lo spettacolo delle fontane danzanti al Bellagio. Questo avviene tutti i giorni della settimana ogni 15-30 minuti.

Lo spettacolo delle fontane danzanti
Infine se siete a Las Vegas non potete non provare a giocare  al casinò. 

In ogni hotel c’è un casinò con tantissime slot machine e tavoli di ogni tipo. Si possono trovare tavoli che permettono differenti livelli di puntate, quindi se come noi volete giocare per divertimento scegliete uno di quei tavoli dove le puntate minime sono più basse (5-10$). Per la cronaca giocando 50$ a black jack ne siamo usciti vittoriosi con un bel +30$ all’attivo, una fortuna eh?!! 


Voi invece ci siete stati a Las Vegas? Vi è piaciuta oppure siete tra quelli che non ha conquistato?

Adoro viaggiare da sempre. Amo tutto dei viaggi, dal fantasticare su una meta, a conoscere nuove culture e persone, vedere nuovi posti vicini e lontani, perdersi in strade che non si conoscono, assaggiare nuovi sapori. Fin da bambina sono sempre stata molto curiosa e ho sempre avuto una voce dentro che mi esortava a partire, conoscere posti nuovi ed intraprendere nuove esperienze. Con l'età adulta ho iniziato a viaggiare assiduamente, il mio sogno è quello di poter vedere il mondo intero, credo infatti che ogni luogo possa trasmetterci qualcosa. Ho aperto questo blog per condividere le mie esperienze con tutti coloro che come me amano fantasticare sui viaggi. Benvenuti a bordo!

4 commenti

Write commenti
Pam
AUTHOR
31 dicembre 2014 14:54 delete

Io concordo con te! Anche a me Las Vegas è piaciuta un sacco, e ci tornerei! Io al contrario tuo l'ho visitata in pieno inverno, con i suoi pro e contro! Quindi per una prossima visita a me l'estate ed a te l'inverno! :)

Reply
avatar
9 gennaio 2015 11:54 delete

Ciao Pam, d'accordissimo con te nel scambiarci i periodi! Una visita in inverno ci sta tutta ;-)

Reply
avatar
12 gennaio 2015 15:36 delete

Quello che hai scritto nel primo paragrafo praticamente lo abbiamo scritto uguale, ma a parole diverse :)
Sarà finta ma anche a me è piaciuta..mi sono sempre divertita!!

Reply
avatar
12 gennaio 2015 16:28 delete

Davvero ho letto anche io il tuo post! E siamo pure andate nello stesso hotel! troppe cose in comune ;-)

Reply
avatar